Convertito in legge il d.l. n. 36/2014 in materia di discipina degli stupefacenti, con modifiche.
Legislazione » Norme & Leggi

Documento inserito lunedì 19 maggio 2014
La principale novità intervenuta in materia di stupefacenti a seguito della definitiva conversione definitiva in legge del decreto legge n. 36/2014 in materia di disciplina delle sostanze stupefacenti, la nuova disciplina prevede un quinto comma autonomo la cui forbice edittale è della reclusione da sei mesi a quattro anni e della multa da euro 1.032 a euro 10.329 per tutti i tipi di sostanze.


Il legislatore ha così ripristinato il vecchio quadro edittale previsto per i fatti di lieve entità aventi ad oggetto le droghe c.d. 'leggere' dal testo originario del t.u. (la c.d. legge Iervolino-Vassalli), estendendolo peraltro anche ai fatti corrispondenti aventi ad oggetto droghe 'pesanti', per i quali il t.u. originario prevedeva invece la pena della reclusione da uno a sei anni.

Qui il testo

indietro Indietro | stampa la pagina Stampa | Inizio Pagina

 

Valid XHTML 1.0 Transitional